sabato 20 ottobre 2018

Golf "Mare di Roma"

Vicino Roma, precisamente a Marina di Ardea, c'è un bel campo di golf che si trova a due passi dal mare, è il circolo Mare di Roma. Durante l'estate, mentre su molti altri campi si muore di caldo, qui' si gode una piacevole brezza marina e si apprezza la vicinanza del mare anche nelle altre stagioni.


Si tratta di un campo a 9 buche par 35 che risulta impegnativo specialmente per gli ostacoli d'acqua, infatti si sviluppa intorno a tre laghi, ed i green non sono particolarmente estesi richiedendo approcci attenti e precisi.

C'è  anche un bel campo pratica dove allenarsi, una piscina ed un buon ristorante. 

Insomma, qui' c'è quasi tutto quello che serve per trascorrere una bella giornata!

Buon golf!






















mercoledì 8 agosto 2018

"Pepi" - Trieste

Trieste è una città molto accogliente, ricca di storia e particolarmente elegante. Passeggiare per le sue strade è particolarmente piacevole e si rimane attratti  anche dai numerosi locali storici.

Un locale molto curioso è il Pepi dove cucina soltanto ed esclusivamente carne di maiale, arrosto e bollita. E' il posto adatto per un un pasto piacevole e poco impegnativo ma va bene anche per uno spuntino pomeridiano o per un aperitivo diverso dal solito. 


Per cena si può prendere un ricco piatto misto composto a piacere secondo i propri gusti. Invece, come spuntino, preparano degli ottimi panini.



Questo locale è davvero un locale storico, la sua storia è riportata nel suo sito e merita davvero di essere letta.


domenica 17 giugno 2018

"Zibetto" - New York

Non sono un'entusiasta di New York, secondo me non è proprio la città più adatta per chi vuole godersi la vita senza dover spendere una fortuna. Poi, un grande problema è il caffè, specialmente per chi non ama quel bibitone che gli americani chiamano così che bevono nel bicchiere di carta camminando per la strada. Pertanto, bere un buon caffè espresso è un vero problema. Nel mio caso mi ha salvato Zibetto, l'unico bar nel centro di New York che fa un buon caffè espresso, nulla di superlativo ma decisamente al di sopra della media.
 
 

Dimenticavo, rassegnatevi a sborsare 3 Dollari!

"Nat Sherman" - New York

Il paradiso, se esiste, lo immagino come Nat Sherman a New York, il più bel negozio di sigari che abbia mai visitato. La sua eleganza si percepisce già prima di entrare, semplicemente ammirando l'entrata e quel grande orologio posto sulla sua insegna forse per ricordare che è l'ora giusta per dedicarsi ad uno dei piaceri della vita più sublimi, un buon sigaro.


  
Entrando si rimane colpiti dall'eleganza di altri tempi, dal legno che ricopre le pareti, dal pianoforte posto al piano superiore e dalla cura dei dettagli. L'unica nota stonata è l'abbigliamento degli acquirenti, anche del mio, un posto così andrebbe frequentato con l'abbigliameto giusto, non rimane che immaginarlo quando era frequentato da uomini di altri tempi in giacca e cravatta con guanti e cappello.
 

Il personale, elegantemente vestito, si pone in modo gentile e consapevole che la scelta del sigaro è un momento importante, quasi quanto la fumata che seguirà. Dopo essersi informato sui gusti del fumatore lo accompagna in fondo al negozio, in una stanza umidor semplicente impressionante, capace di contenere ben 500.000 sigari!
 

La scelta è vastissima, purtroppo priva degli amati puros cubani per ovvi motivi politici, io ho scelto un Net Sherman, un buon sigaro Dominicano prodotto appositamente per loro nella Repubblica Dominicana.

La cosa più bella di questo negozio è che al suo interno si può fumare! E' possibile accomodarsi su delle sedie isolate, adatte ai fumatori solitari, oppure su delle sedie raggruppare vicino alla vetrina da dove oltre ad ammirare il negozio si può seguire il via vai della 42ND strada.

Che dire? Purtroppo nella mia città non esiste un posto così, altrimenti lo frequenterei abitualmente, per quanto mi riguarda Nat Sherman da solo vale un viaggio a New York.

Buon viaggio!

venerdì 1 giugno 2018

Restauro "FIAT 500F' del 1970

La partenza verso il restauro:





Durante il restauro:





Quasi alla fine del restauro:




Alla fine del restauro, si rientra a casa:






mercoledì 30 maggio 2018

Vinatis.it - Vini dalla Francia e dal Portogallo

Sul sito vinatis.it è possibile acquistare degli ottimi vini francesi e non solo a prezzi molto convenienti. Di seguito l'ultima fornitura arrivata che sarà seguita dalle relative recensioni. 

Si può bere bene spendendo poco! E specialmente delle bottiglie diverse dalle solite che si vedono in bella mostra sugli scaffali dei supermercati.


                        
BLANC - CLOSERIE DU BAILLI 2015
Vino Bianco / Francia / Bordeaux /
Côtes de Bourg AOC / 12,5% (€ 5,66)

Note di degustazione: Buon vino tipicamente estivo, leggermente carente in termini di acidità e di struttura.  Profumi floreali accompagnati da una spiccata nota boisè. Ottimo abbinamento ad una grigliata di pesce.

 


BOURGOGNE CHARDONNAY 2015 - LA CHABLISIENNE
Vino Bianco / Francia / Borgogna / Bourgogne AOC / 12,5%  vol (€ 9,15)

Note di degustazione: Vino particolarmente elegante in cui si esprimono molto bene le note caratteristiche dello Chardonnay. Abbinamento perfetto con un risotto ai frutti di mare, perfatto anche come aperitivo.
  
           
 
DOMAINE HORGELUS - COLOMBARD SAUVIGNON 2017
Vino Bianco / Francia / Côtes de Gascogne IGP / 11,5% vol
(€ 6,91)
   
  
   
DOMAINE HORGELUS - LE BAL DES PAPILLONS 2017
Vino Bianco / Francia / Côtes de Gascogne IGP / 11% vol (€ 7,73)
 
 
  
DOMAINE HORGELUS - ROSE 2017
Vino Rosato / Francia / Côtes de Gascogne IGP / 11,5% vol
(€ 7,14)

Note di degustazione: Vino piacevole, ottenuto da un assemblaggio a base di Merlot, Tannat e Cabernet, caratterizzato da un piacevole sentore di frutta fresca e da una buona acidità che lo rendono perfetto come aperitivo.  
 
  
   
FLYING SOLO BLANC 2017 - DOMAINE GAYDA
Vino Bianco / Francia / Linguadoca / Pays d'Oc IGP / 13% vol 
(€ 7,72)
 
   
   
GEWURZTRAMINER 2015 - LES PRINCES ABBES - D. SCHLUMBERGER
Vino Bianco / Francia / Alsazia / Alsace AOC / 13% vol (
€ 16,88)
 
 
           
LAVRADORES DE FEITORIA- DOURO BRANCO 2016
Vino Bianco / Portogallo / Douro / Douro DOC / 12,5% vol (€ 10,28)


Note di degustazione: Vino particolarmente gradevole, profumato ed equilibrato. Al naso si presenta con dei piacevoli profumi floreali e di frutta fresca, in bocca mantiene la promessa fatta al naso. Ottimo abbinamento con piatto delicato di pesce, ad esempio con un rombo al forno con patate, oppure con un primo a base di frutti di mare.  
  
   
   
LE CIRQUE BLANC 2017 - LES VIGNERONS DE TAUTAVEL VINGRAU
Vino Bianco / Francia / Linguadoca / Côtes Catalanes IGP / 12,5% vol / 100% Grenache gris (€ 8,13) 

 
       
          
ROZY COLLECTION D'ETE 2018 - VIGNOBLES DOM BRIAL
Vino Rosato / Francia / Linguadoca / Côtes Catalanes IGP / 12,5% vol (€ 7,62)
             
                                               
 
LA VIEILLE FERME BLANC 2017
Vino Bianco / Francia / Rodano / Luberon AOC / 13% vol (€ 7,52)

"Fish dancer" - Milano

C'è poco da dire, a Milano si mangia bene il pesce. Per quale motivo? Sicuramente per la presenza del suo mercato ittico all'ingrosso, uno dei più importanti presenti in Italia, ma anche perchè questa è una città ricca in cui non c'è da meravigliarsi se molte volte è difficoltoso trovare un tavolo in un ristorante ottimo e costoso.

Milano stupisce, è una città in continua trasformazione che spesso riserva delle piacevoli sorprese anche nella ristorazione. Ebbene, devo ammettere che il ristorante Fisher Dancer al primo approccio non mi convinceva, forse per via del nome troppo moderno e così lontano dai canoni classici. Devo ammetere che mi sbagliavo perchè il Fisher Dancer è stato una piacevole sorpresa, tanto da ritornarci per due sere di seguito.

Gli antipasti sono preparati alla perfezione e le porzioni non sono certo minimaliste. Ottimi l'insalata di mare e  l'astice alla Catalana.


Fra i primi c'è limbarazzo della scelta, i paccheri con pesce spada e bottarga sono divini!


Eccezionale l'orata gazzetto di frutti di mare, la cottura risulta perfetta così come il modo in cui viene servita.


La carta dei vini è ampia e studiata con cura, inoltre i ricarichi sono onesti.  Diverse etichette sono disponibili al calice.

Il personale merita i complimenti, è distinto e cordiale al tempo stesso.

Speriamo che il Fisher Dancer continui così!

sabato 19 maggio 2018

Fumando per la Garbatella

Fumando per la Garbatella



Sabato 30 Giugno 2018

Club Degustando sta organizzando questo insolito evento riservato agli appassionati di sigari e non solo. Una passeggiata per questo aprico quartiere in compagnia di un buon puros accompagnati da un  appassionato di sigari nato e cresciuto alla Garbatella che ne racconterà la storia e gli aneddoti.
 
Un'occasione per fumare un buon sigaro passeggiando in una delle poche zone di Roma che, nonostante il degrado dilagante, cerca di conservare il fascino della sua romanità.


Come testimonia la sua prima pietra, la  Garbatella è nata il 18 Febbraio 1920 e la sua architettura è molto particolare così come la sua storia.

venerdì 18 maggio 2018

Gilette "Fatboy"

Il Gilette Fatboy non è un semplice rasoio ma un piccolo gioiello di ingegneria meccanica. Ho avuto la fortuna di trovarlo in un mercatino dell'usato e non ho esitato un solo attimo a prendelo. La lettera "J" incisa sotto la testina indica che è stato fabbricato nel 1964 ed il "2" inciso dalla parte opposta indica il secondo trimestre. Ebbene si, questo oggetto ha più di cinquan'anni e funziona alla perfezione, maneggiandolo si percepisce immediatamente la sensazione che è stato fatto per durare a lungo nel tempo.

   
Consultando l'interessantissimo sito  www.ilrasoio.com si possono trovare molte informazioni sul mondo dei rasoi da barba ed anche su questo splendido oggetto. Inoltre, tramite questo sito épossibile risalire al modello esatto e all'anno di fabbricazione.



E' dotato di sue ghiere, la prima serve per aprire e chiudere la testina in modo tale da poterci inserire o togliere la lametta; la seconda, numerata, serve a selzionare l'aggressività desiderata, in poche parole quanto la lametta deve sporgere dalla testina e quindi radere più in profondità.

Consiglio di utlizzaro inizialmente impostando la ghiera dell'aggressività a 3 per poi procedere sperimentalmente verso l'impostazione che si ritiene ottimale in base a tutta una serie di variabili che comprendono: il tipo di pelle, la lametta utilizzata, la metodologia di rasatura adottata e via dicendo.

Insomma, se in qualche mercatino dell'usato vi capita un bell'esemplare di Gilette Fatboy non fatevelo scappare!