giovedì 8 marzo 2018

"Rossorubino" - Torino

Premetto che sono sempre molto scettico nei confronti delle enoteche che sono anche ristoranti, forse perchè nella maggior parte dei casi ne sono uscito non completamente sodisfatto o spendendo una cifra spesso ingiustificata. Non è certo il caso di Rossorubino, una bel locale di Torino che, oltre ad offrire una buona scelta di etichette, dispone di un'ottima cucina.

 Il menù propone sia piatti tipici che creativi così da soddisfare gusti diversi e c'è sempre qualche interessante piatto fuori menù.

Per chi vuole orientarsi nella tradizione consiglio di iniziare con le cervella fritte.


Si può continuare con i tajarin ai soli tuorli con ragù di fegatini, una vera delizia da abbinare con un buon vino rosso.


Passando dal tradizionale al creativo, consiglio il petto d'anatra con albicoche secche, fava di cacao e spuma di gorgonzola. Una vera delizia e la cosa più piacevole è che indovinano il punto di cottura del petto d'anatra alla perfezione, per questo meritano i complimenti!



Anche il dessert non è da sottovalutare.

La carta dei vini è molto ricca e vengono proposti diversi vini al calice di cui si possono vedere esposte su una mensola le bottiglie con chiaramente indicato il prezzo, mi piace!

Personale simpatico, informale e competente nel consigliare i vini.
 
Rossorubino
Via Madama Cristina, 21
Torino

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.