mercoledì 21 marzo 2018

Pinot Nero - Franz Haas

Quando si pensa al Pinot Nero si pensa subito alla Borgogna, territorio di origine di questo nobile vitigno i cui vini sono conosciuti in tutto il mondo. Il Pinot Nero giunse in Italia perché si volevano riprodurre i vini francesi e si diffuse presto in molte zone, fra cui la Franciacorta, l'Oltrepò Pavese, il Trentino, il Veneto, il Friuli, l'Alto Adige ed anche in Toscana.

 
Il Pinot Nero è un vitigno  capace di produrre vini di gran classe tuttavia la sua vinificazione è molto impegnativa tanto che gli enologi francesi amano definirlo enfant terrible.

In Alto Adige  vengono prodotti degli ottimi vini a base di Pinot Nero fra cui quello di Franz Haas, una cantina a conduzione familiare che vinifica le proprie uve dal 1880. I vigneti di questa cantina si estendono su una superficie di 50 ettari e sono situati nei comuni di Montagna, Egna e Aldino ad una altitudine compresa fra i 240 e i 1.150 m s.l.m.. L'ultimo vigneto di Pinot Nero è stato impiantato proprio a 1.150 m e la scelta di altitudini considerevoli è stata motivata dall'alta escursione termica e dalle quattro ore i sole in più al giorno che garantiscono la produzione di vini profumati, con una spiccata acidità e longevi.


Il Pinot Nero di Franz Haas ha un colore bellissimo, un rosso rubino chiaro che riflette la luce nel bicchiere. E' contraddistinto da un bouquet di marasche, lamponi, marmellata di prugne, chiodi di garofano e lievi note di cannella. Al gusto mantiene la promessa fatta all'olfatto con un tannino elegantissimo.

E' importante servirlo alla temperatura giusta, 18°C in bicchieri adatti.

Si abbina perfettamente con arrosti di selvaggina e carni rosse.
 
FRANZ HAAS
Via Villa, 6
Montagna - Bolzano 1.150 metri sul livello del mare.