giovedì 8 marzo 2018

"Canossa" - Reggio Emilia

Varcare la soglia di questo ristorante è come ritornare indietro nel tempo, agli anni '70/'80. Tutto ricorda quel periodo, dagli arredi ai camerieri, infondendo una piacevole sensazione a chi, come me, non ama particolarmente gli anni in cui stiamo vivendo.

Quì tutto è tradizione, dall'antipasto al dolce e non c'è spazio per la cucina creativa. Anche gli abbinamenti con il vino sono quelli tradizionali, nati quando si era vincolati a mangiare e bere solo quello che si produceva. Certi abbinamenti tradizionali infondono la sensazione che i piatti ed i vini di specifiche zone del territorio, nel tempo, si siano adattati l'uno all'altro trovando il modo di esaltarsi a vicenda.

Un cosa che ho particolarmente gradito di questo ristorante è la cucina a vista che si presenta pulita ed ordinata. 
Allora partiamo con un buon Lambrusco! Vino che per tanti anni abbiamo sottovalutato e che oggi sta dimostrando tutte le sue potenzialità, specialmente quando è elaborato con il Metodo Classico, anche se in questo caso si tratta di un ottimo Charmat.


Da che cosa iniziare se non da un buon piatto di cappelletti in brodo?


La cosa che lascia davvero stupefatti è il carrello dei bolliti. Il cameriere con un movimento lento ma deciso agisce su una leva e dall'acqua bollente emerge un piano con un universo di carne bollita: gallinella, lingua, cotechino, zampone, prosciutto e tanto altro ancora.
 

A questo punto abbiamo solo l'imbarazzo della scelta, tanto che conviene affidarsi ad un bel piatto misto…



Anche l'arrosto misto non è da sottovalutare.


Ritengo che un'ottima mostarda di frutta è l'ideale per accompagnare il lesso e l'arrosto, piccante al punto giusto da esaltare il piatto ed invogliare al vino.


I dolci non deludono la tradizione come, ad esempio, la pera al vino le prugne cotte.


Anche la zuppa inglese e il creme caramel sono ottimi.


A questo punto non resta che concedersi una buona grappa ed avviarsi sulla via del ritorno in compagnia di un buon sigaro!



Canossa
Via Roma, 37
Reggio Emilia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.