martedì 3 aprile 2018

Frasi, citazioni e aforosmi sul lavoro


Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare.
(Oscar Wilde)

A lavorare sono capaci tutti, è per far niente che bisogna essere attrezzati.
(Giovanni Soriano, Malomondo)

Una cosa è certa, per mettersi a lavorare bisogna avere un sacco di tempo libero.
(Giovanni Soriano, Malomondo)

Mi piace il lavoro, mi affascina. Potrei stare per ore seduto ad osservarlo. 
(Jerome Klapka Jerome)

Qualunque stronzo è capace di trovarsi uno straccio di lavoro; invece ci vuole cervello per cavarsela senza lavorare. 
(Charkes Bukowski, Post Office)

Non serve a niente essere vivi se bisogna andare a lavorare.
(André Breton, Nadja)

Il lavoro è la maledizione che l'uomo ha trasformato in piacere.
(Emil Cioran, Al culmine della disperazione)

Siamo arrivati a tale grado di imbecillità, da considerare il lavoro non solo come una necessità, ma persino sacro, mentre non è che una triste necessità.
(Remy de Gourmount)

Il lavoro è la maledizione che l'uomo ha trasformato in piacere.
(Emil Cioran, Al culmine della disperazione)

Fatica da bestia fa crescere il mucchio, ma rende triste la vita.
(Epicuro, Sentenze e frammenti)

L'etica del lavoro è l'etica degli schiavi, e il mondo moderno non ha bisogno di schiavi.
(Bertrand Russel, Elogio dell'ozio)

La schiavitù umana ha toccato il punto culminante nella nostra epoca sotto forma di lavoro liberamente salariato.
(George Bernard Shaw, Uomo e superuomo)