mercoledì 30 maggio 2018

"Fish dancer" - Milano

C'è poco da dire, a Milano si mangia bene il pesce. Per quale motivo? Sicuramente per la presenza del suo mercato ittico all'ingrosso, uno dei più importanti presenti in Italia, ma anche perchè questa è una città ricca in cui non c'è da meravigliarsi se molte volte è difficoltoso trovare un tavolo in un ristorante ottimo e costoso.

Milano stupisce, è una città in continua trasformazione che spesso riserva delle piacevoli sorprese anche nella ristorazione. Ebbene, devo ammettere che il ristorante Fisher Dancer al primo approccio non mi convinceva, forse per via del nome troppo moderno e così lontano dai canoni classici. Devo ammetere che mi sbagliavo perchè il Fisher Dancer è stato una piacevole sorpresa, tanto da ritornarci per due sere di seguito.

Gli antipasti sono preparati alla perfezione e le porzioni non sono certo minimaliste. Ottimi l'insalata di mare e  l'astice alla Catalana.


Fra i primi c'è limbarazzo della scelta, i paccheri con pesce spada e bottarga sono divini!


Eccezionale l'orata gazzetto di frutti di mare, la cottura risulta perfetta così come il modo in cui viene servita.


La carta dei vini è ampia e studiata con cura, inoltre i ricarichi sono onesti.  Diverse etichette sono disponibili al calice.

Il personale merita i complimenti, è distinto e cordiale al tempo stesso.

Speriamo che il Fisher Dancer continui così!

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.