lunedì 18 novembre 2019

Osteria da Libero - Trieste

A Trieste c'è una vecchia osteria, proprio come quelle di una volta, che si è trasformata in un buon ristorante senza perdere la sua identità. Si chiama Antica Osteria da Libero e merita certamente una visita.

Libero era il suo proprietario, sicuramente era una persona interessante, almeno così sembra da quanto si può leggere nei tanti articoli di giornale affissi alle pareti. 



Il menu proposto è concentrato sui piatti tipici del territorio e della tradizione. Sono preparati con competenza e maestria dal nipote, costantemente impegnato in una cucina parzialmente in vista e straordinariamente pulita ed ordinata.

Fra i migliori piatti proposti c'è una vellutata di castagne e porcini con mandorle tostate e pane abbrustolito.




Appetitosa anche la Jota, una tipica zuppa di fagioli, patate, crauti e maiale. Si tratta di un piatto incredibilmente delicato nonostante gli ingredienti possano far pensare diversamente.



Da non perdere assolutamente è la spalletta di maiale in crosta di senape e cren, magnifica!



Interessante anche il musetto, una specie di cotechino, con i fagioli.




Che dire di più? Sicuramente che Libero sarebbe orgoglioso del suo ristorante com'è oggi, sia dello Chef che della gentile Signora che gestisce la sala con tanta attenzione, sono stati capaci di innovare mantenendo la semplicità di una vera osteria d'altri tempi.

Interessanti i vini proposti anche al calice.

Conto più leggero delle aspettative.

Osteria da Libero
Via Risorta, 7/A
Trieste